Corso di istigazione alla scrittura: il noir tra cronaca, mito e immaginario

“Il noir evita per scelta tutto ciò che è rassicurante, che appartiene all’ordine consolidato, e che avalli la conformistica divisione tra bene e male. E’ uno sguardo sul mondo che entra in profondità, rintracciando i moventi interiori e non limitandosi all’azione, ma dando spazio ai perdenti, e rifuggendo dall’ossequio alla norma.” (A.D.)

DURATA
32 ore (4 ore settimanali)
Lunedì e Giovedì

COSTO
350,00 € + IVA (420,00 Euro IVA compresa)
da corrispondere in due fasi:
I) 210,00 € all’iscrizione
II) 210,00 € il primo giorno del corso

DOCENTE
Alma Daddario, giornalista e scrittrice, vive e lavora Roma dove si è laureata in Lingue e Letterature Straniere. Veterana della critica teatrale, appassionata di letteratura e teatro, ha pubblicato tra gli altri: “Notti e giorni” (racconti noir, Ed. Ponte, 1997), “Se scrivere potesse dire” (interviste a scrittrici internazionali, Ed. Selene, 1999), “Strani frutti e altri racconti” (Ed. Il Filo). Collabora con Il Tempo, Minerva, What’sUp, Elle. Dal 2003 è membro della giuria del “Festival Internazionale del Teatro Romano di Volterra”, e membro onorario della prestigiosa: “Accademia dei Sepolti” sempre di Volterra, per meriti letterari.

OSPITI
Claudio Ceciarelli, Dina D’Isa, Alex InfascelliFilippo La Porta, Massimo Lugli, Fabrizio Macrì, Lia Migale, Rossella Pompeo, Cristiano Sabbatini.

RIVOLTO A
Il corso è rivolto a tutti coloro che desiderino approfondire le tecniche di scrittura noir, avvalendosi dell’esperienza di numerose personalità della cultura, e professionisti in ambito editoriale.

NUMERO POSTI
Max 10 persone

NOTE
Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.
La Bel-Ami Edizioni pubblicherà i racconti elaborati dai partecipanti al corso all’interno di un volume speciale della collana DieciLune (senza alcun contributo a carico degli autori).
Leggi la bibliografia consigliata.
Per questo corso non sono previste le agevolazioni in convenzione.

PROGRAMMA

  • La tensione e l’attesa: dinamiche della suspence nella letteratura, dal ‘500 ai contemporanei. Cenni storici.
  • Il mistero nascosto nella cronaca: Dino Buzzati e l’inferno metropolitano.
  • I chiaroscuri dell’anima nei racconti di Daphne Du Maurier.
  • Sorprese finali e scherzi del destino. Joyce Carol Oates e Patricia Higsmith: dai racconti al cinema.
  • Incipit, climax, epilogo, nella struttura sintetica del racconto breve.
  • Esercitazioni scritte finalizzate alla realizzazione di racconti a tema da parte dei partecipanti.
  • Il noir italiano. Splendori e miserie di un genere d’importazione: dal “Cappello del prete” di De Marchi, a Camilleri, Lucarelli, Carlotto, passando per Scerbanenco (con Filippo La Porta).
  • Il problema della realtà e della sua rappresentazione nel noir ispirato alla cronaca: De Cataldo e Saviano (con Filippo La Porta).
  • Il racconto noir tra motivazioni e spunti di ispirazione (con Lia Migale).
  • Atmosfere noir dalla grande letteratura al grande schermo (con Dina D’Isa).
  • Quando l’editing ottimizza la tensione narrativa (con Claudio Ceciarelli).
  • Due casi di grande letteratura prestata al cinema: “Almost blue” di Carlo Lucarelli nella rilettura registica di Alex Infascelli e “La morte corre sul fiume” dal romanzo “The night of the hunter” secondo il noir british di Charles Laughton (con Rossella Pompeo).
  • Quando la cronaca supera l’immaginazione: elementi di ispirazione e riflessione, dal giornalismo alla letteratura (con Massimo Lugli).
  • Presentare il proprio manoscritto a una casa editrice (con Cristiano Sabbatini).
  • Leggere un contratto di edizione (con Avv. Fabrizio Macrì).
  • Diritto d’Autore e tutela del proprio manoscritto (con Avv. Fabrizio Macrì).

ISCRIZIONE