Cos’è l’Editing e perché è necessario?

L’iter di realizzazione di un libro, a prescindere dalla casa editrice che ne cura la pubblicazione, prevede diversi livelli d’intervento sul manoscritto originale. Tra questi interventi, il più importante è senza dubbio la fase di editing. Ma a cosa serve?

Il processo di editing ha lo scopo di levigare tutte quelle “spigolature” che inevitabilmente vengono a crearsi all’interno di un romanzo o un saggio (o anche una traduzione letteraria), al fine di regalare al lettore una sensazione di maggior armonia, coerenza e vivacità del testo, senza contaminare lo stile dell’autore.

L’editing è un’operazione molto complessa che non può essere improvvisata e prevede, da parte dell’editor, alcune capacità di base tra le quali: una elevata conoscenza della lingua italiana sia sotto il profilo sintattico sia grammaticale, una innata sensibilità a “leggere tra le righe” per ben interpretare le reali intenzioni dell’autore e, di conseguenza, una certa razionalità d’azione per non farsi prendere la mano andando a stravolgere l’intero manoscritto.

Considerato il livello di discrezionalità che questo genere di operazione richiede, è naturale che lo stesso testo, affidato a due editor diversi, possa subire due processi revisionali differenti ma entrambi corretti. Il risultato dell’editing varia quindi in funzione della sensibilità e dell’esperienza dell’editor scelto; va da sé che, maggiore è la misura di esperienza richiesta, maggiore è il numero di pagine e il livello tecnico del manoscritto e maggiori saranno i costi di intervento.

Ora, indipendentemente dall’esperienza o dalla notorietà dell’autore, qualsiasi manoscritto deve essere sottoposto a un – più o meno approfondito – processo di editing e, a meno che non siate degli scrittori affermati, è bene considerare questa sottile quanto fondamentale differenza: la casa editrice di un autore noto, non avrà alcun dubbio a investire nell’editing del suo manoscritto perché il rientro economico è (quasi) garantito; la casa editrice di un autore sconosciuto, soprattutto se la casa editrice è di ridotte dimensioni,  di dubbi ne avrà parecchi. A buon intenditore…

ARTICOLI CORRELATI

Tags: ,